– Contributo online di DISTRETTO33, AIL e Comitato Risorgimento

È necessario integrare esplicitamente questo tema con quello dell’attrattività e dell’offerta turistica, dato che i due temi in Italia sono inscindibili, tanto da poter considerare il patrimonio culturale e la qualità del paesaggio vera e propria materia prima per il turismo. Per quanto apparentemente difficile, in un contesto suburbano come Rho, le note successive individuano alcuni obiettivi di azione per valorizzare il patrimonio culturale locale e farlo diventare, insieme alla prossimità ad Expo e Fiera, motore di un’attrazione turistica che sappia differenziarsi dall’offerta del centro città, soprattutto in termini di vivibilità, tranquillità e tipo di accoglienza.
Anche in questo caso è opportuno la costruzione di questa offerta turistica avvenga a scala sovracomunale, arricchendo la rete delle occasioni di ospitalità e turismo fino a una scala e a una varietà che renda l’offerta visibile e competitiva.

Criticità e problemi
Il settore turistico è profondamente mutato negli ultimi dieci anni per effetto della diffusione dei sistemi di prenotazione online, che spesso ha quasi completamente sostituito il meccanismo delle agenzie di viaggio, salvo per il turismo organizzato, e ha superato come criterio di posizionamento, la stessa prossimità fisica e visibilità rispetto ai poli di attrazione del turismo, soprattutto di quello di affari (stazioni, aeroporti, nel caso specifico Fiera di Milano e futuro polo scientifico). La visibilità nei motori di ricerca è diventato il criterio principale di scelta di una struttura di ospitalità, o anche di ristorazione se si considera il sistema delle recensioni online. Questo ha spesso messo in crisi alcune strutture alberghiere
che non hanno saputo posizionarsi su queste piattaforme (o non hanno potuto per le condizioni economiche restrittive che le piattaforme impongono), mentre ha fatto emergere un’offerta informale di ospitalità privata, nella modalità bed and breakfast o affitto a breve termine, che spesso non corrisponde all’offerta autorizzata e regolamentata.
Più specifico nel settore arte e cultura manca il coinvolgimento nei confronti dei residenti. Si rileva una scarsa conoscenza di siti di interesse e di eventi culturali e artistici da parte della popolazione rhodense e dei comuni contermini. Mancando questa conoscenza ne deriva scarsa fruizione; essendo difficoltosa per gli stessi abitanti della città risulta impossibile per coloro che gravitano a Rho per affari o per turismo.

Potenzialità e risorse
Anche se la normativa recente indica di allargare anche a queste strutture il meccanismo autorizzatorio, è necessario intervenire con modalità incentivanti e abilitanti, non sanzionatorie e coercitive, per non soffocare un settore innovativo, emergente e che porta ricadute economiche dirette e diffuse sul territorio, e al tempo stesso riqualificare e rendere più visibile l’offerta delle strutture tradizionali.
Più specifico nel settore arte e cultura i luoghi di interesse e gli eventi sono numerosi e di livello.

Idee Azioni e Progetti
Creare attraverso il SUAP del Comune di Rho una struttura dedicata che faciliti e incentivi l’emersione dell’offerta di Bed and Breakfast spontanea. Non deve essere un sistema sanzionatorio, ma al contrario una struttura di servizio efficiente e snella che semplifichi e supporti i gestori non professionali nell’iscrizione ai registri regionali, su base volontaria (non dobbiamo infatti dimenticare che l’offerta di affitto da privato a privato è comunque legittima, semmai occorre evidenziare le responsabilità circa la sicurezza dei locali che le piattaforme mettono comunque in carico a chi affitta, e che il processo autorizzativo, se snello e assistito, aiuta a certificare).

  • servizio di consulenza per il posizionamento di tali strutture sui motori di ricerca già esistenti (Air BnB, Tripadvisor, Booking.com, Trivago etc.).
  • estendere questo servizio anche ai comuni contermini, anche attraverso il lavoro di coordinamento dei SUAP già in corso.

Realizzare una piattaforma web e app (esempio di nome VIVIRHO) che incanali questi grandi temi di arte, cultura, turismo e tempo libero. Il cittadino o il turista in questa piattaforma potrà trovare dove:

  • dove pernottare (censiti e registrati tutte le strutture alberghiere presenti sul territorio),
  • dove recarsi a pranzo o cena,
  • dove e come poter trascorrere serate piacevoli in pub e locali, cinema o partecipare ad eventi
  • dove trascorrere tempo libero (parchi, strutture sportive),
  • cosa visitare : percorsi ad hoc dei siti di interesse di Rho e comuni limitrofi, (percorso turistico delle Ville storiche che parte da Rho e tocchi Lainate, Bollate ecc..)
  • come muoversi e Rho con i mezzi pubblici e su piste ciclabili.

Attori coinvolti e da coinvolgere
SUAP, PIM-Assolombarda, Associazioni di Categoria, AIL, Distretto33, Piattaforme online Associazioni culturali, Gestori delle strutture citate (albergatori, ristoratori ecc.), agenzie di turismo Incoming.

Risorse attivabili
Fondi FESR per la promozione turistica gesti da Regione Lombardia, contributo degli operatori turistici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *