Dalle analisi condotte, nel territorio di Rho è stato rilevato un ricco patrimonio materiale e immateriale che, adeguatamente valorizzato, potrebbe costituire una leva importante di sviluppo: si pensi, ad esempio, all’insieme di ville e palazzi storici, agli edifici di culto e a quelli industriali; alle iniziative, le manifestazioni, le mostre; alla rete ecologica di grande scala che circonda il territorio a Nord, Ovest e Sud e a quella costituita dalle piste e percorsi ciclabili. L’insieme di queste dotazioni di carattere storico-artistico, ambientale e per la mobilità dolce suggerisce l’opportunità di concentrarsi sui seguenti indirizzi e obiettivi complementari:

  • identificare attrattori artistico – culturali e promuoverli a livello non solo locale ma anche sovra-locale;
  • sviluppare modelli innovativi di fruizione territoriale che, facendo leva sulla promozione dell’arte e della cultura, riescano da un lato ad attrarre nuove presenze per un tipo di turismo fuori porta, dall’altro ad offrire ai vecchi e nuovi residenti spazi e servizi innovativi per il loisir e il tempo libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *