– Contributo online di Agnese Azzarelli

Progetto di realizzazione di un libello e messa in atto di una lettura teatralizzata da ambientarsi nel parco di Villa Burba, ispirata ad una fiaba narrata dal filosofo Ernst Bloch in “Tracce”. La fiaba narra di un ragazzo che si ritrova catapultato all’interno della cornice del quadro che è intento a rimirare, e dell’esperienza fantastica da lui vissuta. Questa storia, lungi dal rappresentare solo uno svago, è tuttavia l’occasione per riflettere sul rapporto tra l’arte e la vita. Ovvero se questa sia solo un’alternativa al quotidiano o piuttosto l’occasione per rinvigorire e approfondire la nostra esperienza di esso.

2 commenti su “Arte e vita – Villa Burba”

  • Utilizzare il Parco di Villa Burba per i concerti estivi o anche il Parco Europa.

    Nel prossimo bando di assegnazione del bar di Villa Burba prevedere la presentazione di un programma di eventi per animare lo spazio sfruttando il bellissimo spazio all’aperto (es. rassegna cinematografica ecc.).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *