– Contributo online di Tazio Airaghi

In Italia e Lombardia in particolare cominciano a moltiplicarsi i Comuni che scelgono di collegare le telecamere dei propri, già esistenti, varchi ZTL ai database del Ministero dell’Interno e delle Infrastrutture e dei Trasporti a indagare la presenza di revisione e assicurazione in corso di validità, ed essere o meno il veicolo gravato da denuncia per furto. Questo ai fini di nessuna sanzione automatica ma a generare DATI (anonimi) molto importanti che possano in seguito essere usati dalle amministrazioni per pianificare controlli mirati e campagne informative. Questa operazione di produzione dati statistici in base alle targhe dei veicoli ha un costo molto basso altrimenti nullo, è solo una interrogazione di database PUBBLICI. Nel caso di Rho si potrebbero generare statistiche anonime anche attraverso i dati raccolti tramite colonnine GestoPark, prima della loro cancellazione. Nell’ottica del dopo-Expo sarebbe molto interessante oltre la presenza di assicurazione-revisione o positività a interrogazione di denuncia per furto, capire la regione di provenienza del veicolo per comprendere meglio i flussi dei veicoli che interessano Rho ed offrire loro alternative migliori al veicolo di proprietà per raggiungere la nostra città.

(Tradate ha messo in opera pochi giorni fa http://settegiorni.it/attualita/accensione-varchi-tradate-senza-revisione/, nel mantovano è ormai un anno http://gazzettadimantova.gelocal.it/mantova/cronaca/2017/01/06/news/mancate-revisioni-di-auto-10-sanzioni-a-settimana-1.14669101 e molti altri comuni)

3 commenti su “Monitoraggio traffico”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *